Acadmia Ligstica do Brnno

parlmmo a nstra lngoa

Acadmia Ligstica do Brnno
 
Intr > Grafa ofii > Domnde e rispste > E vocle dgge

E vocle dgge

[ Domnde e rispste ]

A proposito di Grafa Ofii...

 

Perch, qunde 'na vocle a l' lnga, no-a scrivmmo dggia?

[ Dnni a teu ] [ Lzi i comnti ]

Grafa ofii

Mppa do scto

Dv'n i comnti

Covertnn-a

 

A proposito di Grafa Ofii...

Lallungamento di una vocale potrebbe essere semplicemente scritto, evitando strani accenti, scrivendola due volte: caamaa (calamaio), neegia (ostia, cialda), ecc. Cosa impedisce una simile scelta?

Baciccia - Zena

Premetto che una vocale lunga cosa diversa da due vocali corte, che vengono pronunciate con un suono unico ma distinte. Per leggere correttamente caamaa occorre convenire che le due a non vanno dette distinte, cio che la pronuncia non ca-ama-a. In pi vi sono parole dove le vocali si devono pronunciare distinte: ama (amara) si pronuncia facendo sentire prima la a lunga e poi la a corta se no si legge am (amare). Infine, poich in genovese la lunghezza delle vocali distingue le parole, dovremmo scrivere doppie tutte le vocali lunghe: caaxo, laago, preexo, leeze ecc. Visto che il raddoppiamento delle vocali richiede comunque una regola di lettura, spero proprio che nessuno voglia formalizzare un simile sistema che, in ogni modo, lascerebbe aperto il problema delle vocali distinte.

Pigiu d-u Gazzettino Sampierdarenese N. 5 do 31 de mzzo do 2009

[ in imma da pgina ]

Dnni a teu

Nomigio:
Stggo a:
E-Mail:
O m scto
Internet:
Comnto (no ci de 1000 carteri)

   

Ntta: o comnto o sai publicu, o ci fto poscbile, dppo ch'o l' stto controlu.

[ in imma da pgina ]

n dto a seu
05/05/2010 - 23:59
ALB, Zna
Qulla de vocle dgge, a-a fn da fa, a l' 'na rgola in ci. Si prpio cosc segi ch'a sgge a strdda mgio?
05/05/2010 - 17:05
Davide, Rimazu
In riomaggiorese si convenuto di esprimere le vocali lunghe attraverso la lettera doppia:

a (a) / aa (la)

and (andato) / anda (andare)

Nei rari casi in cui le due vocali uguali esprimano due suoni indipendenti, si usa il trattino:

aa-a (aria)

Ovviamente, la lunghezza vocalica indicata solo quando veramente necessaria, ossia quando, modificando il significato, ha valore fonematico e non puramente fonetico:

caxu (caso) e non caaxu

[ in imma da pgina ]